Collegio Regionale Maestri Di Sci Emilia Romagna

Via Statale Per Fanano n. 9

41029 Sestola Mo

info@maestridisci-er.it

SCARICA IL BANDO 2021

 

ORSI FORMAZIONE, SPECIALIZZAZIONE, AGGIORNAMENTO PER MAESTRI DI SCI 2020/2021

  1. Corso Propedeutico di preparazione alle selezioni per accedere al corso formazione maestri sci Alpino e Snowboard
  2. Corso di formazione maestri di sci nelle discipline ALPINE
  3. Corso di aggiornamento maestri di sci Alpino/Fondo/Snowboard 2020

ATTENZIONE

LE SELEZIONI PER ACCEDERE AL CORSO FORMAZIONE MAESTRI DI SCI ALPINO SONO STATE SPOSTATE PER MOTIVI TECNICI E DI PREVISIONI DEL TEMPO NEI GIORNI 24/25/26 marzo 2021 IN LOCALITA’ PASSO DEL LUPO SESTOLA MO –

LE SELEZIONI X ACCEDERE AL CORSO FORMAZIONE MAESTRI DI SNOWBOARD SONO STATE SPOSTATE NEI GIORNI 26/27 marzo 2021 IN LOCALITA’ CORNO ALLE SCALE BO.

TUTTI GLI ISCRITTI RICEVERANNO VIA MAIL MODALITA’ PER IL RITROVO E GLI ORARI.

 

 

2.CORSO DI FORMAZIONE PER MAESTRI DI SCI IN DISCIPLINE ALPINE 2021

 

Criteri e modalità di selezione degli allievi.

 

Alla prova di selezione possono accedere coloro che sono in possesso dei seguenti requisiti:

  1. maggiore età all’atto di effettuazione delle prove stesse;
  2. di possedere il diploma di scuola dell’obbligo o, se provenienti da stati esteri, di un titolo di studio equipollente;
  3. di possedere la cittadinanza italiana o di altro stato membro alla Comunità Economica Europea;
  4. di non aver riportato condanne penali che comportano l’interdizione anche temporanea dall’esercizio della professione, salvo che non sia intervenuta la riabilitazione;
  5. idoneità psico-fisica attestata da certificato rilasciato dalla unità sanitaria locale del comune di residenza.
  6. Tessera FISI valida al momento dello svolgimento delle prove
  7. Polizza assicurativa infortuni e RCT da presentare al momento dell’accredito per le prove attitudinali di ammissione. I tesserati FISI con copertura assicurativa non sono obbligati ad altra assicurazione.

 

 

Modalità di iscrizione.

 

Le domande di ammissione alle prove preselettive dovranno essere Inviate tramite Raccomandata A.R. al Collegio Regionale dei maestri di sci dell’Emilia-Romagna – Via Statale per Fanano n. 9 – 41029 Sestola (MO) – ENTRO E NON OLTRE IL 28 febbraio 2021.

 

FAC-SIMILE  DI DOMANDA:

 

                                                                                                                                                          Spett.

                                                                                                                                                          Collegio Regionale maestri di sci

                                                                                                                                                          Emilia -Romagna

                                                                                                                                                          Via Statale per Fanano n. 9

                                                                                                                                                          41029 SESTOLA (MO

 

 

Il/La sottoscritto/a………………………………………………………………………………….

 

Nato/a a……………………………………………………il………………………………………..

 

Residente a……………………………Prov………….CAP……..…Tel…………………………

 

In Via…………………………………………………………………………..n ………………….

Codice Fiscale………………………………………………………………………………………

 

  1. Mail …………………………………………Tel…………………………………………………

 

Chiede di essere ammesso/a alla prova dimostrativa attitudinale pratica per l’accesso al corso di formazione per aspiranti all’abilitazione all’esercizio della professione di maestro di sci nelle discipline Alpine.

 

A tal fine dichiara sotto la propria responsabilità di essere in possesso dei seguenti requisiti:

  1. maggiore età all’atto di effettuazione delle prove stesse;
  2. di possedere il diploma di scuola dell’obbligo o, se provenienti da stati esteri, di un titolo di studio equipollente;
  3. di possedere la cittadinanza italiana o di altro stato membro alla Comunità Economica Europea;
  4. di non aver riportato condanne penali che comportano l’interdizione anche temporanea dall’esercizio della professione, salvo che non sia intervenuta la riabilitazione;
  5. idoneità psico-fisica attestata da certificato rilasciato dalla unità sanitaria locale del comune di residenza.
  6. Tessera FISI valida al momento dello svolgimento delle prove
  7. Polizza assicurativa infortuni e RCT da presentare al momento dell’accredito per le prove attitudinali di ammissione. I tesserati FISI con copertura assicurativa non sono obbligati ad altra assicurazione.

 

Dichiara, inoltre (barrare la casella che interessa):

 

  • di aver fatto parte ufficialmente, per almeno uno degli ultimi cinque anni, di una squadra nazionale per le discipline alpine
  • di accettare tutte le condizioni previste dal bando per l’accesso al corso di formazione per aspiranti all’abilitazione all’esercizio della professione di maestro di sci nelle discipline alpine – anno 2017

 

Allega la seguente documentazione:

 

  1. certificato originale di idoneità psico-fisica rilasciato dalla A.S.L. del Comune di residenza o da un centro di Medicina dello Sport, valido alla data di effettuazione delle prove;
  2. fotocopia del documento di identità;
  3. ricevuta del versamento di iscrizione alla presele­zione di Euro 350,00 (trecentocinquanta).

  Il versamento della quota di iscrizione dovrà essere effettuato dai candidati entro il 28 febbraio ’21 allegando la copia alla ricevuta alla domanda.               

I dati per il pagamento: BPER Agenzia di Sestola CODOCE IBAN  IT 40 T 05387 67040 00000 2585342

Intestato a Collegio Regionale maestri di sci Emilia – Romagna.

 

La quota di iscrizione alla preselezione potrà essere rimborsata se il candidato comunica la sua rinuncia entro 14 giorni dalla presentazione della domanda (14 giorni è il termine attualmente previsto per l’esercizio del c.d. diritto di “ripensamento”); trascorso tale termine la quota di iscrizione verrà rimborsata solamente nel caso in cui la prova di preselezione, per qualsiasi motivo, non possa più essere svolta.

 

 

Calendario di svolgimento

 

Le prove di selezione si svolgeranno nelle date 16/17/18/19 marzo 2021 in Località Sestola Cimone. SONO SPOSTATE 22/23/24/25 marzo 2021

 

Selezione

Le prove di selezione si svolgeranno secondo il programma e i criteri di valutazione di seguito riportati.

 

PROVA DIMOSTRATIVA/TECNICA DA SUPERARE PER L’AMMISSIONE AL CORSO DI SCI ALPINO
1° giorno a) Slalom gigante a cronometro I partecipanti che superano la prova di slalom gigante avranno diritto a sostenere le prove successive.
2° giorno b) sci in campo libero con la Commissione Approfondimento e conoscenza reciproca senza valutazione
3° giorno c) Serie di curve ad arco ampio
d) Serie di curve  ad arco medio
f) Serie di curve  ad arco corto

g) prova libera

4° giorno h) rivedibili Coloro che non hanno raggiunto la votazione di 18/30 ma sono compresi fra 17,00 e il 17,99

 

1° giorno

  • Slalom gigante cronometrato.

La prova è superata con esito positivo se il candidato effettua regolarmente l’intero percorso (senza salto di porte) con un tempo che non superi il 18% per gli uomini oppure il 24% per le donne dal tempo di riferimento. Il tempo di riferimento verrà calcolato assumendo il miglior tempo parametrato fatto registrare dagli apripista in apertura di prova. Il tempo di riferimento sarà addizionato del 18% per gli uomini ovvero del 24% per le donne.

La prova deve essere svolta su pista omologata FIS.

 

Si esclude che tale prova di Slalom gigante possa valere quale EURO TEST.

I partecipanti che superano la prova di slalom gigante avranno diritto a sostenere le prove successive.

 

 2° giorno

  • Sci in campo libero con la commissione approfondimento e conoscenza reciproca senza valutazione (La commissione ha facoltà di utilizzare questo giorno per eventuale giorno di recupero o nel caso di esubero di partecipanti alla prima fase).

 

 

 

 

 

 3° giorno esame tecnico

  • Serie di curve ad arco ampio
  • Serie di curve  ad arco medio
  • Serie di curve  ad arco corto
  • Prova libera

 

4° giorno

  • Giornata di recupero per i candidati che il 3° giorno non hanno raggiunto la votazione di 18/30 ma sono compresi fra il 17,00 e il 17,99.

La commissione, in presenza di condizioni meteorologiche ed ambientali particolari, si riserva di apportare modifiche al programma di selezione, sia nell’ordine di svolgimento che nel numero e nel tipo di prove, la stessa potrà decidere:

  • la sostituzione di uno o più esercizi con altri,
  • la soppressione di uno o più esercizi;
  • la diversa distribuzione delle prove nelle giornate di esame;
  • la sospensione delle prove con indicazione di calendario sostitutivo;
  • l’ausilio di una giornata in più per espletare le prove previste qualora si ritenga necessario.

L’esito negativo del test non ammette né appello né possibilità di recupero.

L’esito del test per l’ammissione al corso è insindacabile e non potrà essere contestato in quanto a totale discrezione della commissione valutatrice.

I candidati che superano la prova di selezione sono ammessi a frequentare, previo espletamento degli adempimenti richiesti, al CORSO DI FORMAZIONE PER MAESTRO DI SCI ALPINO

Per motivi di sicurezza durante le prove è obbligatorio l’uso del casco regolarmente omologato in base alle vigenti disposizioni in materia. Il candidato dovrà avere sempre con sé il documento di identità valido, i candidati che si presentano in partenza senza il casco non possono effettuare la prova e non hanno diritto ad essere inseriti successivamente.

 

La valutazione delle prove verrà espressa in 30esimi, ed è data dal risultato della somma dei voti dei commissari ( da 1 a 10 con voti parziali di 0,25), scartando la valutazione più alta e quella più bassa.

 

Il terzo giorno le 4 prove daranno una propria media (sempre in 30esimi) che se uguale o maggiore di 18/30 consentirà l’ammissione al corso di formazione maestri di sci alpino.

Il quarto giorno esame di recupero per i candidati che il terzo giorno non hanno raggiunto la votazione di 18/30 ma sono compresi fra il 17,00 e il 17,99

 

Commissione esaminatrice

La commissione dovrà prevedere almeno tre istruttori nominati dalla FISI e due maestri nominati dal Collegio di appartenenza.

 

Predisposizione delle graduatorie

Terminato lo scrutinio, sarà reso pubblico il risultato della preselezione con l’indicazione dei candidati ammessi e di quelli non ammessi, mediante affissione nel luogo di svolgimento della selezione, ed in seguito presso il Collegio Regionale Maestri di Sci che organizza il corso.

Saranno esclusi dalle graduatorie, anche successivamente, i candidati per i quali si saranno riscontrate dichiarazioni false o non veritiere.

 

Esenzione dalle prove attitudinali

 

Possono accedere direttamente al 2° giorno della selezione, gli atleti con punteggio inferiore a 50 punti FIS nella lista in vigore al momento di effettuazione della selezione per i maschi e 70 punti FIS per le femmine. Gli interessati, pertanto, dovranno allegare unitamente alla domanda idoneo certificato rilasciato dalla Federazione Italiana Sport Invernali.

 

Modalità per la partecipazione al corso

 

  • I candidati risultati ammessi al corso di formazione, entro un giorno dall’esito della prova di preselezione, dovranno far pervenire al Collegio Maestri di Sci Emilia-Romagna copia della ricevuta di versamento della quota di iscrizione stabilita in € 4.900,00. Essa è suddivisa in tre rate:

€ 1.900,00 entro il termine di un giorno di cui sopra; € 1.500,00 entro il 30 giugno 2021; € 1.500,00 entro il 30 settembre 2021, termini questi da considerarsi perentori. Le rate versate non sono, in ogni caso, rimborsabili ed il mancato versamento, entro i termini previsti, comporta l’esclusione dal corso.

 

Il versamento delle quote di iscrizione dovrà essere effettuato dai candidati sul C/C bancario BPER Agenzia di Sestola CODOCE IBAN IT 40 T 05387 67040 00000 2585342 intestato a Collegio Regionale maestri di sci Emilia Romagna.

 

Articolazione del corso

 

Il corso avrà durata di 540 ore distribuite in 90 giorni (escluse le ore previste per gli esami finali) e all’interno dei giorni di corso sarà prevista la prova valida quale EUROTEST ed EUROSICURYTE. Al termine delle 540 ore, il candidato sosterrà l’esame abilitativo finale tecnico, didattico e culturale. Solo coloro che saranno abilitati all’insegnamento avranno il titolo EUROTEST.

 

Esami finali

 

Gli esami finali per il conseguimento dell’abilitazione all’esercizio della professione saranno composti da tre prove sostenute davanti ad una commissione.

  1. prova tecnica
  2. prova didattica
  3. prova culturale

La prova tecnica prevede la dimostrazione di esercizi del testo ufficiale FISI per l’insegnamento dello sci alpino.

Tutti gli allievi che avranno superato le prove tecniche potranno accedere alla prova didattica.

Tutti gli allievi che avranno superato la prova didattica potranno accedere alla prova culturale.

L’esame sarà ritenuto superato se il candidato avrà raggiunto la sufficienza in ciascuna delle tre prove. La valutazione delle prove verrà espressa in 30esimi, quale risultato della somma dei voti dei commissari (da 1 a 10), scartando la valutazione più alta e quella più bassa, per le prove tecniche, tranne che per la prova culturale.

Le prove verranno ritenute sufficienti se la valutazione sarà superiore o uguale a 18/30.

Tutti i candidati che avranno superato con esito positivo tutte le prove previste dall’esame finale conseguiranno la qualifica di maestro di sci alpino. Il mancato superamento della sezione culturale comporta per il candidato la sola ripetizione di essa da effettuarsi nel corso successivo.

3.CORSO DI AGGIORNAMENTO MAESTRI DI SCI ALPINO/NORDICO/SNOWBOARD 2020

 Il corso Aggiornamento maestri di sci Alpino/Fondo/Snowboard 2020, previsto per ogni maestro ogni 3 anni, è stato spostato per motivi ultimi DPCM COVID-19. I maestri in scadenza iscritti al corso verranno avvisati appena sarà possibile. SI COMUNICA INOLTRE CHE I MAESTRI CHE SI SONO ISCRITTI, VISTA LA SOSPENSIONE DEI CORSI PER MOTIVI INDEROGABILI, NEL CASO DI APERTURA DEGLI IMPIANTI, ANCHE SE IN SCADENZA POTRANNO SVOLGERE L’ATTIVITA’ FINO A NUOVE COMUNICAZIONI.

SI COMUNICA CHE LE DATE DEI CORSI POTRANNO ESSERE SPOSTATE PER MOTIVI TECNICO-LOGIATICI.

 


 

 BANDO CORSO FORMAZIONE MAESTRI DI SNOWBOARD 2020

DOWNLOAD BANDO CORSO IN PDF

IMPORTANTE!!!

LE SELEZIONI PER ACCEDERE AL CORSO DI FORMAZIONE MAESTRI DI SNOWBOARD SONO STATE SPOSTATE CAUSA COVID 19, PER MOTIVI ORGANIZZATIVI E ANCHE PER DARE LA POSSIBILITA’ AGLI ISCRITTI DI POTERSI ALLENARE.

LE NUOVE DATE PREVISTE SONO 26/27 marzo 2021  IN LOCALITA’ CORNO ALLE SCALE.

A TUTTI GLI ISCRITTI  ARRIVERA’ COMUNICAZIONE SUL LUOGO E GLI ORARI.


CORSO FORMAZIONE MAESTRI DI SNOWBOARD 2020

 REQUISITI PER L’ACCESSO AL CORSO

 

L’ammissione al Corso è riservata ai candidati che abbiano superato le prove attitudinali pratiche (preselezioni), risultando ai primi posti della graduatoria formulata dalla Sottocommissione d’esame di cui all’art. 5 della L.R. 42/93.

 

L’ammissione alle prove attitudinali pratiche è subordinata al possesso dei requisiti di legge, ovvero:

 

  • essere in possesso della cittadinanza italiana o di un altro Stato facente parte dell’Unione Europea;
  • aver compiuto la maggior età entro e non oltre il giorno fissato per il termine della presentazione della domanda di iscrizione di cui al Bando di istituzione delle prove;
  • essere in possesso del diploma della scuola dell’obbligo, se provenienti da stati esteri, un titolo di studio equipollente;
  • non aver riportato condanne penali che comportino l’interdizione, anche temporanea, dall’esercizio della professione, salvo che sia intervenuta la riabilitazione;
  • Idoneità psico-fisica attestata da certificato origi­nale rilasciato dalla Unità Sanitaria Locale del Comune di residenza oppure certificato medico sportivo per l’attività agonistica rilasciata da un Centro medico sportivo o da un centro medico convenzionato USL, valido alla data di effet­tuazione delle prove.
  • Polizza assicurativa infortuni RCT da presentarsi al momento dell’accredito per le prove di selezione (in alternativa alla polizza assicurativa i tesserati FISI con copertura assicurativa NON sono obbligati ad altra assicurazione.

 

PRESELEZIONI PER L’AMMISSIONE AL CORSO.

 

MODALITA’ DI ISCRIZIONE

Le domande di ammissione alle prove preselettive devono essere inviate tramite Raccomandata A.R. al Collegio Regionale dei maestri di sci dell’Emilia-Romagna – Via Statale per Fanano n. 9 – 41029 Sestola (MO) – ENTRO E NON OLTRE IL 28/02/2020.

Le domande incomplete, mancanti di una delle documentazioni richieste, ovvero prive della ricevuta di pagamento (del bonifico bancario) NON verranno prese in considerazione.

Le domande inviate a mezzo posta dovranno essere spedite dagli interessati a mezzo raccomandata A/R e la data del timbro postale farà fede per il regolare deposito della domanda.

I candidati in questo caso dovranno interessarsi personalmente del buon esito della domanda inviata.

Si accetteranno domande spedite per via telematica solo ed esclusivamente se provenienti da casella di posta elettronica certificata (PEC) sulla nostra casella di posta elettronica certificata (PEC) collegioregionale.er@legalmail.it

I candidati sono invitati a controllare il corretto funzionamento della propria casella di posta elettronica (PEC) per il buon esito dell’iscrizione alla selezione. Il Collegio non si assume alcuna responsabilità per il mancato o tardivo ricevimento della domanda di partecipazione dovuto a disguidi postali, fatti imputabili a terzi, caso fortuito o di forza maggiore.

Salvo casi di forza maggiore, valutati dal Collegio, la mancata partecipazione del candidato alle prove di selezione non costituisce diritto di rimborso della quota d’iscrizione versata.

Le suddette disposizioni sono tassative ai fini dell’ammissione alle prove del test; tutti coloro i quali non si atterranno alle indicazioni di cui sopra saranno esclusi.

La domanda presentata per la prova di selezione è valida esclusivamente per la sola sessione a cui la stessa si riferisce.

 

 

FAC-SIMILE DI DOMANDA:

 

                                                                                                              Spett.

                                                                                                              Collegio Regionale maestri di sci

                                                                                                              Emilia -Romagna

                                                                                                              Via Statale per Fanano n. 9

                                                                                                              41029 SESTOLA (MO

 

 

Il/La sottoscritto/a__________________________________________________

Nato/a a_____________________________ il __________________________ 

Residente a_______________ Prov. ________CAP _________Tel ___________

In Via __________________________________n. ______________________ 

email: __________________________________PEC__________________________

Codice Fiscale_________________________________________________________

 

Chiede di essere ammesso/a alla prova dimostrativa attitudinale pratica per l’accesso al corso di formazione per aspiranti all’abilitazione all’esercizio della professione di maestro di snowboard.

 

A tal fine dichiara sotto la propria responsabilità:

 

  • di essere in possesso della cittadinanza italiana o di altro Stato facente parte dell’Unione Europea;
  • di aver conseguito la maggiore età entro e non oltre il giorno fissato per il termine della presentazione della domanda di iscrizione di cui al Bando di istituzione delle prove;
  • di essere in possesso del diploma di scuola dell’obbligo.

 

Dichiara, inoltre (barrare la casella che interessa):

 

  • di aver fatto parte ufficialmente, per almeno uno degli ultimi cinque anni, di una squadra nazionale per le discipline snowboard;
  • di accettare tutte le condizioni previste dal bando per l’accesso al corso di formazione per aspiranti all’abilitazione all’esercizio della professione di maestro di snowboard – anno 2020

 

FIRMA

 

Allega la seguente documentazione:

 

  1. Certificazione idoneità psico-fisica attestata dalla U.S.L. del Comune di residenza oppure certificato medico sportivo per l’attività agonistica rilasciata da un centro Medico d Sportivo o da un centro medico convenzionato USL, valido alla data di effettuazione delle prove;
  2. b) Polizza assicurativa infortuni RCT da presentarsi al momento dell’accredito per le prove di selezione (in alternativa alla polizza assicurativa i tesserati FISI con copertura assicurativa NON sono obbligati ad altra assicurazione.
  3. Ricevuta del versamento di iscrizione alla presele­zione di Euro 300,00;

da versare sul C/C bancario BPER filiale di SESTOLA CODICE IBAN IT 40 T 05387 67040 00000 2585342 intestato a Collegio Regionale maestri di sci Emilia Romagna.

 

CARATTERISTICHE DELLE PRESELEZIONI

 

PER MOTIVI DI SICUREZZA, DURANTE TUTTE LE PROVE

E’ OBBLIGATORIO L’USO DEL CASCO REGOLAMENTARE OMOLOGATO A NORMA DI LEGGE.

E’ CONSIGLIATO INOLTRE L’USO DEL PARASCHIENA.

ATTENZIONE: nelle giornate di preselezione i candidati dovranno presentarsi alla partenza delle prove muniti di un regolare documento d’identità in corso di validità.

 

LA SELEZIONE VERRA’ EFFETTUATA nei giorni 24/25/26 MARZO 2020 in Località Passo Del lupo – Cimone – Sestola (MO). SONO SPOSTATE IL 26/24 marzo 2021

IL CORSO AVRA’ INIZIO SOLO NEL CASO IN CUI, IN SEGUITO ALLA SELEZIONE, RISULTINO IDONEI ALMENO 8 (CANDIDATI (NUMERO COMPRENSIVO DI EVENTUALI ISCRITTI ESENTI)

 

 

ESENZIONE DELLE PROVE DI SELEZIONE

Sono esenti dall’effettuazione delle prove di Selezione e, quindi accedono direttamente al corso gli atleti che hanno fatto ufficialmente parte negli ultimi tre anni delle squadre Nazionali di Snowboard, in quando atto di riconoscimento dovuto nei confronti degli atleti e della stessa Federazione. I candidati dovranno presentare all’atto dell’iscrizione idonea attestazione rilasciata dalla FISI e attestante la predetta condizione.

Ogni allievo per partecipare al corso dovrà superare la prova di selezione.

La prova di selezione sarà attivata con un numero di domande uguale o superiore a 10 e sarà così articolata:

 

PROVA DIMOSTRATIVA/TECNICA PER L’AMMISSIONE AL CORSO DI FORMAZIONE MAESTRI DI SNOWBOARD

 

I FASE

(Preselezione)

. Slalom Gigante a cronometro con attrezzatura HARD e/o SOFT

. Esecuzione della prova tecnica descritta al punto 3.1.3

I candidati che superano la prova di Slalom Gigante acquisiscono il diritto a sostenere la prova di cui al punto 3.1.3.

 

I candidati che superano questa fase acquisiscono il diritto a sostenere le prove delle fasi successive.

II FASE Esecuzione delle prove previste nelle fasi successive con la Commissione esaminatrice Chiarimenti e indicazioni sull’interpretazione delle prove tecniche.
III FASE

(selezione)

Esecuzione di 5 prove tecniche Superano la fase e accedono al corso i candidati che raggiungono un punteggio pari o superiore a 18,00 se espresso in trentesimi ovvero di 24,00 se espresso in quarantesimi

 

Il test tecnico attitudinale di ammissione al successivo corso di formazione, per il conseguimento dell’abilitazione tecnica di maestro di snowboard, è articolato su due giornate e consiste in:

 

  1. PRIMA FASE

 

Pre Test tecnico attitudinale (PRESELEZIONE)

(da svolgersi in una o più giornate in relazione al numero degli iscritti)

 

  1. PRIMA PROVA

 

SLALOM GIGANTE A CRONOMETRO CON ATTREZZATURA HARD O SOFT

La prova è superata con esito positivo se il candidato effettua regolarmente l’intero percorso (senza salto di porte), con un tempo che non superi il 15% per gli uomini ovvero il 21% per le donne dal tempo di riferimento. Il tempo di riferimento si ottiene assumendo il miglior tempo fatto registrare dagli apripista in fase di apertura di prova, addizionato del 15% per gli uomini ovvero il 21% per le donne. In caso di esito negativo della prova, il candidato ha la facoltà di ripeterla soltanto per una seconda volta nella stessa sessione di svolgimento. Ogni candidato avrà la facoltà di scegliere liberamente il tipo di attrezzatura (SOFT oppure HARD) con la quale svolgere la prova, e il suo tempo di ammissione verrà calcolato sulla scorta di quanto sopra, prendendo a riferimento il miglior tempo degli apripista che avranno svolto la prova con la stessa attrezzatura del candidato.

TRACCIATURA: sulla scorta del Regolamento FIS vigente per la disciplina Slalom gigante Parallelo (PGS) del “Rules for the FIS SNOWBOARD World Cup” (www.fis-ski.com) e più precisamente con una distanza orizzontale tra porta e porta compresa tra i 20 e 25 metri;

APRIPISTA: Potranno eseguire le prove in qualità di apripista tutti gli istruttori Nazionali inclusi nell’elenco degli Istruttori Nazionali ATTIVI di cui al Regolamento FISI-COSCUMA, è possibile utilizzare quali apripista i membri della commissione d’esame, purché Istruttori Nazionali ATTIVI;

SCELTA DELL’ATTREZZATURA: ogni candidato avrà la facoltà di scegliere liberamente il tipo di attrezzatura (HARD oppure SOFT) con la quale svolgere la prova. Una volta effettuata la scelta da parte del candidato questa si intende irrevocabile e resterà valida sia per la prima manche che eventualmente per la seconda manche, nel caso il candidato non riesca ad ottenere la qualifica durante la prima prova. Si esclude in radice che il candidato possa variare l’attrezzatura prescelta in corso di prova;

CALCOLO DEL TEMPO DI AMMISSIONE (T.A.M): viene calcolato prendendo a riferimento il miglior tempo fatto registrare dall’apripista (M.T.A) in fase di apertura di prova. Tale dato cronometrico dovrà essere addizionato del 15% per gli uomini ovvero del 21% per le donne. Il calcolo del TAM dovrà avvenire sia per coloro che utilizzeranno attrezzatura HARD che per coloro che utilizzeranno attrezzatura SOFT;

APRIPISTA: per ogni attrezzatura dovranno essere impiegati almeno 2 apripista (se ne consigliano almeno 3), non si esclude la possibilità di utilizzare gli stessi apripista sia per la discesa in HARD che per la discesa in SOFT. In questo caso i partecipanti dovranno svolgere la prova in due momenti diversi, prima tutti coloro che hanno scelto l’attrezzatura HARD oppure

SOFT e a seguire l’attrezzatura diversa. È chiaramente fattibile utilizzare apripista diversi per ogni attrezzatura (sempre almeno 2), in questo caso i candidati potranno scendere in modo misto;

ORDINI DI PARTENZA: La Commissione Esaminatrice sulla base delle condizioni del tracciato e di tenuta dello stesso, nonché del numero dei candidati iscritti, deciderà la cadenza dello “start” degli apri pista per la determinazione del tempo di riferimento

VALIDAZIONE DELLE PROVE: l’esecuzione degli apripista al fine del computo del tempo di ammissione, potrà avvenire se almeno uno dei due/tre esecutori, taglia il traguardo regolarmente (senza salto di porte).

Requisiti tecnici della pista/tracciato

  • Omologazione della pista FIS o in subordine F.I.S.I;
  • Tempo minimo di 30,00 secondi, da intendersi quale tempo segnato dall’apripista più veloce;
  • Il tracciato della prova deve rispondere ai criteri FIS previsti per lo slalom gigante parallelo, adeguatamente preparato per soddisfare le esigenze e gli obiettivi della prova;
  • Al termine del tracciato dovrà essere presente un display luminoso al fine di rendere immediatamente evidente al candidato il tempo conseguito.
  • Dovrà inoltre essere data comunicazione del tempo massimo di ammissione (maschile e femminile) prima della discesa del primo candidato.

 

Solamente i candidati che, nell’esecuzione della PRIMA PROVA, rientrano nei parametri avranno accesso alla seconda prova del Pre Test Tecnico.

 

  1. SECONDA PROVA

 

SALTO CON GRAB OBBLIGATO

Attrezzatura SOFT – Salto dritto, con grab obbligato (estratto dalla Commissione tra i 6 grab principali: Indy, Mute, Stalefish, Sad, Tailgrab, Nosegrab). Ogni candidato effettuerà due prove e, ai fini del calcolo della media, verrà presa in considerazione la migliore delle due prove effettuate.

Superano la prova, e quindi avranno il diritto di sostenere le prove della fase successiva (SELEZIONE), solamente i candidati che avranno conseguito una votazione media pari o superiore a 22,00 punti su 40.

 

  1. SECONDA FASE

(prova in campo libero)

 

In questa giornata i candidati hanno la possibilità di eseguire le prove d’esame osservati dalla Commissione esaminatrice senza valutazione.

In base a disposizione e al tipo di prova, ogni candidato potrà eseguire una o più volte ogni esercizio.

I commissari forniranno ai candidati consigli su come interpretare al meglio le prove ( vedi paragrafo successivo            – 3° fase – prove di esame).

Qualora le condizioni meteorologiche od ambientali, valutate a discrezione della Commissione Esaminatrice, non consentissero la regolare esecuzione dei suddetti esercizi, la stessa potrà decidere di annullare la suddetta fase

 

  1. TERZA FASE

 

Test tecnico attitudinale SELEZIONE

(da svolgersi in 1 o più giorni in relazione al numero di candidati)

Questa fase prevede 5 esercizi suddivisi per due aree di attività, ovvero l’area Riding e l’area Freestyle.

AREA RIDING

  • SOFT- Curve Concatenate condotte ad arco variabile con piede destro di andatura;
  • SOFT- Curve Concatenate condotte ad arco variabile con piede sinistro di andatura.

 

AREA FREESTYLE

  • SOFT-Salto con rotazione;
  • SOFT-Prova di box con manovra boardslide;
  • SOFT-Prova Flat Tricks (Jibbing).

 

Per la prova di salto e per la prove di box con manovra boardslide, ogni candidato effettuerà due esecuzioni per ogni singolo esercizio. Ai fini del calcolo della media dell’esercizio, verrà presa in considerazione la migliore delle due prove.

  • Nelle prove di curve ad arco variabile il candidato interpreta il pendio per metà eseguendo curve condotte ad arco medio (serpentina), e nella restante metà dimostrando curve condotte ad arco ampio. Deve dimostrare un adeguato grado di conduzione, mantenimento di ritmicità e velocità, adeguata chiusura degli archi e, nelle curve ad arco ampio, l’azione ribaltante. Vengono valutati negativamente: utilizzo del piede perno, ritmi e velocità troppo blandi, perdite di ritmo, atteggiamenti tesi, mancanza di controllo della velocità, atteggiamenti visivamente troppo legati all’andatura preferenziale, mancanza di specularità tra andatura di dita e talloni e mancanza di centralità.

 

  • Le prove di salto vengono effettuate su una struttura di tipo Kicker, che rispetti le misure previste dal bando unico F.I.S.I.. Vengono valutate positivamente: complessità della manovra, ampiezza e stabilità della fase aerea e dello stallo, aggiunta di personalizzazioni quali bonate e/o shifty e contro-shifty. Vengono valutate negativamente: parabole aeree basse, fasi aeree non stabili (sbracciate, etc), traiettorie di uscita non perpendicolari al coping, atterraggi decentrati (su punta coda, su dita-talloni), mani o altre parti del corpo a terra in atterraggio, atterraggi molto distanti dallo sweet spot;

 

  • La prova Box viene effettuata su una struttura che rispetti le misure previste dal bando unico F.I.S.I. . Vengono valutate positivamente: complessità della manovra (slide su nose-tail, rotazioni in entrata-uscita ecc.), stabilità della fase di slide, precisione e durata del boardslide e pulizia dell’atterraggio. Vengono valutate negativamente: uscite prima della fine della struttura (ai lati della stessa), fasi di slide non stabili (sbracciate e perdite evidenti di equilibrio), boardslide con la tavola non a 90° rispetto alla struttura, boardslide troppo brevi, atterraggi imprecisi e molto decentrati, mani o altre parti del corpo a terra in atterraggio;

 

  • Nella prova Flat Tricks il candidato deve dimostrare la capacità di eseguire dei tricks in pista. Vengono valutati positivamente: numero di manovre differenti, complessità e varietà delle stesse, specularità, ampiezza degli stacchi (per le manovre aeree), pulizia e precisione degli atterraggi, gestione degli spazi e di eventuali elementi ambientali anche creati artificialmente (gobbe, dossi…) e flow (capacità di dare continuità alla prova gestendo la velocità).

Qualora le condizioni meteorologiche od ambientali, valutate a discrezione della Commissione Esaminatrice, non consentissero la regolare esecuzione dei suddetti esercizi, la stessa potrà decidere:

  • la sostituzione di uno o più esercizi con altri, anche di diverso livello tecnico;
  • la soppressione di uno o più esercizi;
  • la diversa distribuzione delle prove nelle giornate di esame;
  • la sospensione delle prove;
  • un’ulteriore giornata di prove quale recupero.

 

Successivamente alla votazione, verrà eliminato il punteggio più alto e quello più basso e assegnato al candidato un punteggio corrispondente alla sommatoria dei voti intermedi rimanenti (4 voti) espressi dai Commissari/Esaminatori.

Sulla base del su esposto criterio, la Commissione Esaminatrice emetterà due giudizi: AMMESSO o NON AMMESSO al corso di formazione.

L’esito negativo del test non ammette né appello né possibilità di recupero.

 

CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE PROVE ATTITUDINALI-PRATICHE

 

La valutazione delle prove si effettua in decimi, con l’attribuzione di un punteggio da 1 a 10 per ogni esercizio di ciascun candidato, con voti pieni e mezzi voti. La valutazione finale è espressa in quarantesimi con 24 (ventiquattro) quale voto di sufficien­za. Superano le prove e quindi saranno ammessi al corso gli allievi che avranno conseguito una valutazione media pari o superiore a 24 punti su 40.

Nelle 5 prove con un punteggio minimo per ogni area di 22/40 esimi.

 

Ad esito finale delle prove preselettive la Sottocommissione stilerà una graduatoria. Saranno ammessi al corso i candi­dati che, avendo conseguito almeno la suffi­cienza.

 

I candidati che superano la prova di selezione sono ammessi d’ufficio a frequentare, previo espletamento degli adempimenti richiesti, IL CORSO DI FORMAZIONE MAESTRI DI SNOWBOARD.

 

 

 

 

MODALITÀ PER LA PARTECIPAZIONE AL CORSO

 

Il corso avrà durata 540 ore suddivise in diversi moduli, il costo totale del corso è di € 4,900,00.

La quota di frequenza al corso è comprensiva di materiale didattico individuale e collettivo, dispense redatte a cura dei Docenti, eventuali testi, esame finale di qualificazione. Non sono comprese nella quota di frequenza al corso le spese personali sostenute per i viaggi, per il vitto, per l’alloggio, per le attrezzature individuali e per l’accesso alle piste (Skipass).

 

Superata la selezione, la partecipazione al corso è subordinata al pagamento della quota di iscrizione di € 4.900,00 da versare secondo le seguenti modalità di pagamento:

 

  • € 2.000,00 subito dopo la selezione, prima dell’inizio del corso
  • € 1.000,00 entro il 30 giugno 2020
  • € 1.900,00 entro il 30 settembre 2020

 

I candidati ammessi al Corso dovranno provvedere a far pervenire al Collegio dei Maestri di sci dell’Emilia-Romagna copia del versamento della quota d’iscrizione da versare sul C/C bancario BPER filiale di SESTOLA CODICE IBAN IT 40 T 05387 67040 00000 2585342 intestato a Collegio Regionale maestri di sci Emilia Romagna.

Il versamento della quota di iscrizione dovrà avvenire esclusivamente mediante bonifico bancario entro e non oltre le date di scadenza, indicando NOME COGNOME DEL CANDIDATO – CAUSALE CORSO FORMAZIONE MAESTRI SNOWBOARD 2020, COPIA DA INVIARE A info@maestridisci-er.it .

 

 

Modalità di recesso

In caso di ritiro dal corso, anche per giustificati motivi, la quota di partecipazione alla selezione e la quota di frequenza al corso non saranno restituite al candidato in quanto queste concorrono alla realizzazione del corso stesso.

La mancata partecipazione del partecipante o il suo ritiro durante il corso, comporteranno l’addebito dell’intera quota.

 

ARGOMENTI TRATTATI DURANTE IL CORSO

 

  1. Contesto montagna e disabilità nello sport
  2. Nivologia e soccorso in valanga (Eurosecurité)
  3. I diritti e i doveri del maestro di sci
  4. Medicina dello sport e pronto soccorso
  5. Lingua inglese
  6. Marketing di settore
  7. Marketing di settore (informatica)
  8. Comunicazione e lavoro di gruppo
  9. Psicopedagogia dello sviluppo e sociologia
  10. La lezione di snowboard
  11. Il bambino e lo snowboard
  12. Stage
  13. Argomenti trattati dal Testo Tecnico Didattico Snowboard 2015

 

 ASSENZE

 

I candidati non potranno superare il 20% di assenze, calcolate in base alla durata complessiva del corso.

 

PROVE D’ESAME PER L’ABILITAZIONE ALLA PROFESSIONE DI MAESTRO DI SNOWBOARD

 

Al termine del corso, previo superamento di un esame di qualifica che si svolgerà secondo le seguenti modalità, verrà rilasciata la qualifica di MAESTRO DI SNOWBOARD:

 

tutte le prove d’esame saranno dirette ad indagare l’acquisizione delle conoscenze teoriche (sapere) e le capacità operative e tecniche necessarie per la corretta assunzione del ruolo.

Le prove saranno effettuate presso le piste del Cimone in Località Passo del Lupo.

Potranno prendere parte all’esame finale coloro che avranno superato con successo tutte le prove in itinere previste dal percorso formativo (la sufficienza è evidenziata con il raggiungimento di almeno la votazione di 60/100) e che abbiano frequentato almeno l’80% del monte orario totale del percorso formativo.

 

Prova esame

 

La prova di esame è composta da tre sezioni distinte:

 

PROVA TECNICA

Consiste nella dimostrazione di esercizi scelti dalla Commissione di Esame e compresi nel Testo Ufficiale per l’insegnamento dello Snowboard

 

PROVA DIDATTICA

Consiste in una interrogazione circa la progressione tecnica e le metodologie didattiche.

 

PROVA CULTURALE

Consiste in una interrogazione sulle materie teoriche previste e inserite nel percorso formativo.

Supereranno l’esame i candidati che raggiungeranno la sufficienza in tutte le sezioni.

 

Fatto salvo il superamento dell’esame finale, il conseguimento della qualifica è subordinato al superamento della prova EUROSICURITE’ senza la quale non potrà essere rilasciato il diploma necessario ai fini dell’iscrizione all’Albo territoriale competente.